Recensioni

28 Nov 2019

Emiliano Bindi – Imprenditore

Raccontare la mia storia, per la prima volta ad un pubblico sconosciuto, mi fa sentire strano. Strano perché non è facile riconoscere le proprie debolezze, e tanto meno i talenti. Pensandoci bene, sarà terapeutico e divertente mostrarvi il mio percorso imprenditoriale, spero che lo sia
anche per voi. La mia storia inizia con un fallimento, bello inizio vero? Avevo appena intrapreso il mio percorso universitario. Dopo solo un anno, ho dovuto abbandonare gli studi, l’azienda di famiglia stava fallendo, mio padre e mia madre avevano perso tutto. Ho dovuto dormire per due settimane in un furgone a noleggio fra mobili e scatole di roba inutile, ricordo benissimo quella sensazione ogni cosa odorava di disagio, e la parola fallimento riecheggiava nella mia mente come un mantra distruttivo. E come dopo un incendio nella foresta, che porta all’ apparenza solo distruzione e morte, vedevo davanti a me solo un immensa distesa di cenere. Fu allora che che notai come l’universo sia perfetto, si! perché sotto quella grigia terra bruciata, si cela una nuova vita, inizia un nuovo
percorso molto più verde e rigoglioso di prima. Il germoglio che era spuntato dalla cenere aveva assunto la forma di un noto brand italiano e
richiedeva le competenze tecniche che io ancora non avevo, ma non potevo perdere l’occasione, e così ho coltivato giorno e notte la piccola piantina, con studio fatica e sudore, adesso è un bellissimo albero, un albero che ha dato frutti dolcissimi, certo ci sono stati momenti difficili anche durante questo percorso, ma adesso quella che prima era una distesa di cenere, adesso è una giovane foresta piena di vita. Posso dirlo, dopo 25 anni la mia azienda passando attraverso varie crisi economiche mondiali, con fatica non lo nego, adesso ho raggiunto uno dei miei obbiettivi, che porterà sicuramente la mia attività ad un livello superiore, in grado di affrontare il futuro con scioltezza. Ovviamente ho altri ambiziosi progetti che sicuramente raggiungerò. Come ho fatto a trasformare un fallimento in successo? semplice! ho lavorato tantissimo su me stesso, combattendo giorno dopo giorno con il più grande ostacolo che abbiamo, NOI STESSI. Il segreto è sentire annusare osservare quello che ti succede dentro, e portarlo all’ esterno, cambiando ciò che non ti è funzionale. Per questo il ruolo formativo di una scuola professionale è determinante, pls mi ha dato i mezzi e soprattutto mi ha insegnato ad usarli, indubbiamente frequentare un corso non basta, ci vuole perseveranza e applicazione del metodo, in questo Lapo e Angela sono molto disponibili. Tutto può succedere se sei preparato e se ti circondi di persone giuste, per questo devo ringraziare mia moglie che mi ha sempre sostenuto e aiutato condividendo con me ogni mio obbiettivo.”