Approfondimenti

6 Nov 2015

Come farsi venire la paura di parlare in pubblico

La paura di parlare in pubblico è una delle ansie più comuni per gli esseri umani. Varie ricerche dimostrano che è una delle attività che ai primi di posti nel provocare stress, ansia, preoccupazione e persino panico.

Inutile in questi casi pensare a quanto siamo competenti o a come riusciamo a gestire l’ansia in altre situazioni. Davanti a un pubblico può accadere spesso che persone molto preparate ed efficaci in altre aree della vita si paralizzino, proprio come quando alle elementari o in altre occasioni la professoressa le chiamava davanti ai compagni per esporre un argomento.

Questo stato emotivo è dovuto principalmente ad alcune convinzioni che abbiamo sul parlare in pubblico e sul fatto che ignoriamo delle tecniche ben note a tutti coloro che consideriamo oratori nati.

paura di parlare in pubblico

In particolare ci sono alcune cose che consciamente o inconsciamente facciamo per farci venire la paura di parlare in pubblico e che sarebbe utile evitare di pensare:

1. L’importante è che dica tutto
In realtà, l’importante è che ci ascoltino… davvero. Rimanere troppo concentrati sul fatto di voler dire tutto ciò che è nel programma ci fa tralasciare la necessità di accelerare, rallentare o tralasciare un argomento in base alle esigenze dell’audience.

2. Non dovrei avere ansia.
L’ansia è un flusso di energia che, se ben gestito, ci rende incredibilmente efficaci nella comunicazione. Se mantenessimo lo stesso stato emotivo di quando siamo sdraiati su un divano di certo non riusciremo a essere dei bravi public speaker, non avremmo l’energia giusta per coinvolgere. Quello che possiamo imparare a fare è incanalare questa energia in maniera che renda la nostra performance migliore. Il segreto? Non calmiamoci… Trasformiamo l’ansia in entusiasmo!

3. È una dote innata.
“Ce l’ha nel sangue, si vede” si sente dire molto spesso. In realtà non c’è nessuna caratteristica genetica che fa essere qualcuno migliore di altri nel parlare in pubblico. È vero …Ci sono persone che naturalmente usano tecniche che altri hanno bisogno di apprendere e mettere in pratica, ma il super potere del parlare in pubblico è accessibile a tutti. 🙂
Proprio per questo, negli anni, abbiamo sviluppato e perfezionato il nostro corso di Public Speaking che fornisce la parte tecnica e pratica per tutti coloro che vogliono rendere più efficace la propria comunicazione.

4. È una questione seria.
Parlare in pubblico ed apparire professionali è fondamentale. Questo non deve essere confuso con l’utilizzo di un linguaggio troppo tecnico o con il rimanere seri tutto il tempo. Un po’ di sana ironia aiuterà sia voi che parlate che coloro che vi stanno ascoltando, o che da adesso inizieranno a farlo!

5. Non posso permettermi errori.
Parlare in pubblico non è una questione di perfezione, si tratta di saper gestire la situazione, imprevisti compresi. Se sbagliamo o siamo tesi la cosa migliore da fare è mettere al corrente chi ci ascolta. “Quanta emozione a parlare davanti a voi…” – In questo modo smetteremo di fingere di essere chi non siamo e svilupperemo un’immediata empatia che ci avvicinerà di più a chi abbiamo di fronte.

Insomma la paura di parlare in pubblico è qualcosa che in realtà non esiste o, se esiste, è perché ce la creiamo e negli anni l’abbiamo alimentata fino a farla diventare parte di noi, una reazione automatica. La buona notizia è che possiamo disimparare questa reazione e trasformarla da un’esperienza traumatica a un momento pieno di stimoli positivi.

Sì, ce la puoi fare anche tu… (Ne avremmo delle belle da raccontare a questo proposito).

Parlare in pubblico può e deve essere un’occasione in cui far girare l’adrenalina che abbiamo a nostro favore per trasmettere energia, essere persuasivi, farci ascoltare e ricordare da chi abbiamo davanti.

Se siete interessati all’argomento scoprite le prossime date del Corso di Public speaking in PNL, per scoprire come gestire al meglio lo stato emotivo e appassionare la tua audience.

1 Response

  1. Pingback : Come sconfiggere le paure e risvegliare il Supereroe che c'è in te

Leave a Reply